XXXIII Concorso Regionale di poesia dialettale

XXXIII

CONCORSO REGIONALE
DI POESIA DIALETTALE

premio

Città di Acqui Terme – Cavalieri di San Guido d’Acquosana
anno 2020


Con profonda ammirazione e orgoglio presento la XXXIII edizione del Concorso Regionale di Poesia Dialettale, nato da un’idea del compianto Cino Chiodo, cresciuto e consolidatosi negli anni, riscuotendo un costante interesse e mantenendo viva la passione di promuovere, diffondere e valorizzare le nostre più genuine radici, la tradizione e la cultura locale e piemontese.

L’Amministrazione Comunale è oltremodo lieta di poter riproporre questa importante iniziativa, fermamente convinta che il dialetto possieda una forza espressiva e descrittiva genuina, capace di esprimere sentimenti, valori, culture con cui ripercorrere i sentieri della memoria che oggi sono sempre più inquinati dalla frenesia della vita moderna.

Colgo l’occasione per porgere i miei più vivi ringrazia- menti al G. M. dr. Attilio Giacobbe, presidente della Confraternita dei Cavalieri di San Guido d’Acquosana, che collabora attivamente e costante- mente alla riuscita del premio ed ai poeti, che sempre numerosi partecipano al concorso.

Il Sindaco
Lorenzo Lucchini


PREMI
Premio Città di Acqui Terme
Al primo classificato nelle sezioni A e B € 300,00

Premio speciale “Mario Merlo”
medaglie d’oro – d’argento – targhe – diplomi
non si accettano deleghe per il ritiro dei premi in palio e delle menzioni speciali.


REGOLAMENTO

  1. L’Assessorato alla Cultura del Comune di Acqui Terme e la Confraternita dei Cavalieri di San Guido d’Acquosana promuovono ed organizzano il Concorso Regionale di Poesia Dialettale
    XXXIII PREMIO “CITTÀ DI ACQUI TERME CAVALIERI DI SAN GUIDO D’ACQUOSANA”
  2.  Il concorso è suddiviso in due sezioni:
    • poesie a carattere eno-gastronomico tendenti a mettere in risalto vini e cibi della tradizione popolare piemontese, patrimonio della nostra terra e delle nostre genti.
    • poesie a tema libero.
  3. È libera la partecipazione sia ad una che a tutte e due le sezioni di cui all’art. 2.
  4. Al concorso possono partecipare poeti dialettali piemontesi ovunque residenti, con una composizione per ogni sezione.
  5. Le composizioni inedite in dialetto o lingua piemontese, accompagnate dalle relative versioni in lingua italiana, dovranno essere redatte in CINQUE copie dattiloscritte o fotocopiate e pervenire entro e non oltre il 31 agosto 2020 al seguente indirizzo:
    • CONCORSO POESIA DIALETTALE Ufficio Premi Letterari – Assessorato Cultura Piazza A. Levi, 12 (primo piano) 15011 ACQUI TERME (AL)
  6. Ogni elaborato dovrà riportare unicamente l’indicazione della sezione (A o B), non dovrà contenere né segni identificativi né note esplicative e dovrà pervenire in busta chiusa anonima riportante la dicitura “CONCORSO REGIONALE DI POESIA DIALETTALE” all’interno della quale dovrà essere inserita una seconda busta sigillata contenente: nome, cognome ed indirizzo dell’autore.
  7. Le poesie in regola con il presente regolamento saranno esaminate dalla Commissione Giudicatrice (la cui composizione sarà conosciuta solo all’atto della premiazione) che assegnerà, a suo insindacabile giudizio, i premi in palio.
  8. Gli elaborati non verranno restituiti. Gli organizzatori si riservano il diritto di pubblicare le poesie premiate o segnalate, ritenendosi sollevati da qualsiasi responsabilità o pretesa nei confronti degli autori o di terzi.

 


Bando poesia dialettale 2020

Condividi