Banner immagne4914

Voglio esprimere la mia più grande soddisfazione per l’approvazione del bilancio previsionale 2020-2022 con netto anticipo rispetto ai termini di legge.

Si tratta di un risultato storico per la città perché era da moltissimi anni che non accadeva. Ciò ci permette di programmare il nostro quadro economico con maggiore rigore, continuando la nostra attività di risanamento dei conti. Il Comune di Acqui Terme se non avesse approvato il bilancio previsionale entro la fine dell’anno, avrebbe dovuto gestire le sue finanze secondo i principi dell’esercizio provvisorio, comportando l’impossibilità d’investimenti o l’accensione di mutui.

Nel bilancio previsionale, con un valore complessivo pari a 46 milioni di euro, prosegue la nostra attenzione verso le politiche sociali con una dotazione economica di circa un milione di euro e un incremento della stessa per i lavori sul verde cittadino, passando da 132 mila euro a 232 mila.

Una fetta del bilancio è destinata alle somme urgenze, determinate dalla violentissima ondata di maltempo che ha colpito Acqui Terme, per un valore complessivo di 450 mila euro, che saranno implementati nel 2020 con nuove entrate.

Si tratta di una risposta rigorosa per invertire la rotta avviando un’azione di programmazione per rilanciare Acqui Terme.


Bollettino in formato PDF
Banner immagne4914

Sono molto orgoglioso che il Consiglio Comunale si sia espresso con voto unanime per conferire la cittadinanza a Liliana Segre, sopravvissuta all’orrore di Auschwitz. È un pilastro della nostra memoria storica.

Liliana Segre è la testimonianza del dramma vissuto a seguito della promulgazione delle leggi razziali del 1938 volute da Benito Mussolini. Nacque a Milano il 10 settembre del 1930. All’età di 8 anni venne espulsa da scuola, dopo che si abbatté in Italia la violenza della discriminazione razziale, alla quale seguì la persecuzione. Nel 1943 venne rinchiusa nella sezione femminile del campo di sterminio di Auschwitz. Fu liberata dai sovietici il 30 aprile del 1945: dei 776 bambini italiani di età inferiore ai 14 anni deportati ad Auschwitz, la Segre è tra i soli 25 sopravvissuti.

La cittadinanza onoraria è un riconoscimento onorifico per chi, pur non essendo iscritto all’anagrafe della popolazione del Comune, si è distinto per vari motivi grazie al suo impegno.

Liliana Segre ci ha pregiato della sua presenza ad Acqui Terme durante il premio AcquiStoria. Contestualmente è stato diffuso un report dall’Osservatorio dell’Antisemitismo che ha tracciato una mappa di tutte le aggressioni razziste sui social di cui è vittima la senatrice a vita.

Noi riconosciamo il valore di una persona che si è distinta negli anni per la lotta contro l’odio, portata avanti con fermezza e rigore. Proprio per questo abbiamo deciso di conferirle la cittadinanza onoraria, per dimostrare il nostro spirito di solidarietà e vicinanza.


Bollettino in formato PDF

Archivio "Il Sindaco informa"