AVVISO ESPLORATIVO E CONSULTAZIONE PRELIMINARE DI MERCATO PER LA SOLLECITAZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE FINALIZZATE ALL’AFFIDAMENTO DEI SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI

- avvisi pubblici - 13/01/2021 - 12/02/2021 - economato

AVVISO ESPLORATIVO E CONSULTAZIONE PRELIMINARE DI MERCATO PER LA SOLLECITAZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE FINALIZZATE ALL’AFFIDAMENTO DEI SERVIZIO                                                               DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI

 

Visto il D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. – Codice dei contratti pubblici ed,  in  particolare, l’art.  66 (Consultazioni preliminari di mercato);

Viste le Linee guida dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) n. 14 recanti “Indicazioni sulle consultazioni preliminari di mercato”;

SI RENDE NOTO CHE

Il Comune di Acqui Terme intende esperire ogni azione possibile volta alla ricerca di manifestazioni d’interesse per l’affidamento, per gli anni 2021/2023, del servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria dei propri automezzi, comprensivo di gestione pratiche di revisione e demolizione e servizio di elettrauto  comprensivo, nonché della fornitura dei materiali e della manodopera.

FINALITA’ E CONTENUTO DELLA CONSULTAZIONE

In considerazione delle pregresse esperienze, si ritiene necessario mediante il presente Avviso: 

  • ridurre le asimmetrie informative esistenti tra i potenziali operatori di mercato e la stazione appaltante scrivente, in particolar modo accertare l’assetto del mercato rilevante e ricevere indicazioni circa le condizioni economiche sostenibili dagli operatori economici presenti o l’effettiva esistenza di operatori economici in grado, tecnicamente e giuridicamente, di  soddisfare l’esigenza di riqualificazione e successiva gestione complesso sportivo in argomento;
  • fornire maggiori informazioni ai sopracitati operatori di mercato circa le procedure programmate dall’Amministrazione e i requisiti relativi alle stesse; 
  • calibrare obiettivi e fabbisogni della stazione appaltante e acquisire elementi utili alla predisposizione della documentazione relativa la futura procedura di affidamento.
  • individuare i soggetti da invitare ad una successiva procedura di affidamento sul Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA)

OGGETTO DELLA CONSULTAZIONE – DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

Il servizio dovrà essere svolto relativamente alle dotazioni di mezzi di proprietà comunale come di seguito elencati:

AUTOVETTURE

  1. 1 Alfa Romeo 159 –  targa DH 216 HG – immatricolazione 13.03.2007
  2. 1 Fiat Grande Punto – targa ED 776 YW – immatricolazione 29.09.2010
  3. 2 Fiat Panda 4×4 – targa ED 623 ZK – imm.03.11.2010 – targa AP 298 FA imm. 29.07.1997 – targa 

BZ 646 MG imm. 28.06.2002

  1. 2 Fiat Multipla – targa BG 244 EA e BG 245 EA immatricolazione 08.11.1999
  2. 3 Fiat Punto Bi-Power – targa CR 357 AZ, CR 358 AZ, CR 359 AZ immatricolaz. 12.10.2004

VEICOLI COMMERCIALI

  1. 1 Fiat Panda Van – targa MI OK4617 – imm. 02.08.1988 (fermo in magazzino economato –non funzionante)
  2. 1 Doblò Cargo – targa CR 029 AY – immatricolazione 03.11.2004
  3. 3 Autocarro Fiat Ducato – targa BE 924 PX – imm. 07.10.1999- targa AL 449461 IMM. 22.02.1982 –

Targa FD 703 RT immatr. 05.12.2016

MOTOVEICOLI 

  1. 2 Moto Honda –  targa CG 8446 E CG 8447 – immatr. 22.04.2005

MOTOCARRI

  1. 1 Quadriciclo Poker Piaggio – targa AL 122372 – immatr. 18.11.1993

ATTREZZATURE AGRICOLE

  1. 1 Trattore Same Explorer – targa ALAA 672 – immatr. 08.03.1991

L’elenco mezzi sopra indicato non è tassativo in quanto il servizio si intenderà estensibile a tutti i mezzi che verranno acquisiti nella proprietà del comune durante la vigenza dell’incarico di cui al presente avviso.

DOCUMENTI DA  ALLEGARE 

I soggetti partecipanti alla consultazione possono fornire consulenze, relazioni, dati e altri  documenti tecnici idonei a prestare il migliore apporto conoscitivo e informativo  all’Amministrazione, relativamente all’individuazione del fabbisogno o delle soluzioni tecniche e/o  organizzative idonee a soddisfare le esigenze funzionali indicate al paragrafo “FINALITÀ E CONTESTO  DELLA CONSULTAZIONE”. 

Ad ogni buon conto, si ritiene necessaria, al fine di una piena comprensione del contributo che si  vorrà fornire, la produzione di una documentazione  composta da: 

1) Il modulo di partecipazione predisposto dall’Amministrazione,  debitamente compilato e sottoscritto (allegato n. 1); 

2) una relazione illustrativa (massimo 4 cartelle A4) contenente una specifica progettualità per la delle attività indicate al paragrafo “OGGETTO DELLA CONSULTAZIONE – DESCRIZIONE DEL SERVIZIO” in termini di contenuti, costi e risorse umane coinvolte. Ciascun concorrente, in particolare, dovrà indicare le modalità di svolgimento delle lavorazioni, che dovranno essere realizzate a regola d’arte riducendo al minimo i tempi di fermo macchina. Dovranno inoltre essere specificati i seguenti elementi:

– modalità di smaltimento dei pezzi di ricambio a cura ed a carico dell’impresa 

– modalità di predisposizione delle schede veicolo;

– garanzie sulle lavorazioni svolte;

– modalità di reperimento dei pezzi di ricambio;

SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE I CONTRIBUTI RICHIESTI 

Possono presentare la candidatura gli operatori sia in forma singola che associata in possesso dei requisiti di ordine generale di cui all’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016. Ciascun concorrente deve dimostrare, a pena di esclusione, il possesso dei seguenti requisiti:

  1. a) iscrizione nel registro della CC.IA.A per attività coerenti con quella oggetto della presente consultazione preliminare di mercato;
  2. b) per gli operatori economici con sede in altri Stati membri dell’Unione Europea, il certificato di iscrizione in uno dei registri professionali o commerciali equivalenti al punto precedente, istituiti nello Stato di appartenenza;
  3. c) per le società cooperative e per i consorzi di cooperative è inoltre richiesta l’iscrizione nell’Albo delle società cooperative (D.M.23/06/2004);
  4. d) esperienza almeno decennale nella gestione di automezzi per conto terzi. 

TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DEI CONTRIBUTI 

Gli interessati dovranno presentare le proprie proposte al Comune, entro il 12/2/2021, mediante una delle seguenti modalità: 

1) consegna all’Ufficio Protocollo del Comune di Acqui Terme (Piazza Levi, 12 – 15011 – Acqui Terme – AL)  nei seguenti orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì  dalle ore 9.00 alle ore 13.00;

2) mediante invio a mezzo di posta elettronica certificata all’indirizzo  acqui.terme@cert.ruparpiemonte.it con oggetto “CONSULTAZIONE PRELIMINARE DI MERCATO RELATIVA ALL’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI” 

COMUNICAZIONI, INFORMAZIONI E CHIARIMENTI RELATIVI AL PRESENTE AVVISO

I partecipanti potranno richiedere eventuali informazioni e chiarimenti all’Amministrazione esclusivamente mediante posta elettronica al seguente  indirizzo economato@comuneacqui.com. Risultanze e riscontri, saranno pubblicati (in forma FAQ), in  favore di tutti i potenziali interessati sul sito dell’Amministrazione. Il Comune si riserva di  organizzare incontri al fine di agevolare e chiarire i connotati dell’operazione. 

PRECISAZIONI FINALI

La presente consultazione dunque non costituisce avvio di procedura di gara pubblica, né proposta contrattuale e sotto nessun  titolo e/o profilo la presente consultazione può essere intesa e/o interpretata come invito a  proporre offerta al pubblico ex art. 1336 c.c. oppure come avviso o bando ai sensi del D.Lgs. 50/2016.

Le finalità che si intendono perseguire mediante la presente consultazione preliminare di mercato saranno considerate raggiunte anche nel caso in cui pervenisse una sola idea progettuale ritenuta valida, correttamente presentata e rispondente alle attese, ancorché non vincolante. 

L’Amministrazione scrivente si riserva la facoltà di interrompere, modificare, prorogare, sospendere  la procedura avviata, così come di non dar seguito allo svolgimento del successivo procedimento  selettivo.  

In detti casi sarà consentita, a richiesta dei soggetti intervenuti, la restituzione della documentazione  eventualmente depositata, senza che ciò possa costituire, in alcun modo, diritto o pretesa a  qualsivoglia risarcimento o indennizzo, in quanto dalla presente consultazione non derivano sic et simpliciter ipotesi di responsabilità precontrattuale.

Acqui Terme, 12/1/2021

 


Documentazione relativa:


Condividi