AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE FINALIZZATO ALLA INDIVIDUAZIONE DI UN MANAGER DI DISTRETTO DEL COMMERCIO PER Acqui Terme

- avvisi pubblici - 22/03/2021 - 24/03/2021 - altro

PREMESSO CHE:

 

  • Regione Piemonte con L.R. n. 28/99 e s.m.i. – D.G.R. n. 23-2535 dell’11/12/2020 – ha approvato il Bando per l’accesso all’agevolazione regionale relativa all’istituzione dei Distretti del Commercio
  • Che il bando contribuisce a sostenere le spese per gli adempimenti necessari all’individuazione e alla costituzione dei Distretti del Commercio, al loro avvio e alla predisposizione di un programma di interventi strategici e significativi per il commercio
  • Che il bando individua questa prima fase come propedeutica all’avvio dei primi Distretti del Commercio, ai quali saranno rivolti futuri bandi di sostegno ad attività più specifiche legate sia alla riqualificazione urbana sia al sostegno delle imprese del comparto e loro forme associative
  • Che il bando si rivolge a Comuni ed enti locali in forma singola o aggregata ed eroga un contributo a fondo perduto dell’80% e fino ad € 20.000 a copertura delle spese per la nascita del Distretto del Commercio
  • Che tra le spese ammissibili a bando è prevista anche la nomina di un Manager di Distretto che possa assicurare in forma coordinata e unitaria l’attività del distretto – dal punto di vista tecnico operativo
  • Che il Manager di distretto deve avere le seguenti caratteristiche: professionista e esperti di settore, dotato di un elevato profilo curriculare e con esperienza di partecipazione a progetti di gestione urbana in ambito locale, regionale o nazionale
  • Che il Manager di distretto dovrebbe occuparsi di: effettuare l’analisi strategica del mercato/territorio di riferimento e formulare ipotesi di obiettivi di sviluppo a lungo termine, effettuare la gestione delle attività/servizi del Distretto commerciale, sviluppare il partenariato del Distretto commerciale, effettuare il monitoraggio/valutazione delle attività/servizi realizzati nel Distretto commerciale.

 

CONSIDERATOpertantoche il Comune di Acqui Terme, intende individuare la figura del Manager di Distretto, al fine di assicurare, in forma coordinata ed unitaria l’attività del distretto, con funzione di coordinamento e sostegno operativo eprogettuale;

CONSIDERATO che per farlo è necessario prevedere una manifestazione di interesse volta a raccogliere profili currriculari tra i quali scegliere il Manager di Distretto

VISTI:

  • gli artt. 2222 e ss. del Codice Civile;
  • l’art. 7 comma 6 del D. D.Lgs. 30 marzo 2001 n. 165;

RENDE NOTO

che il Comune di Acqui Terme intende individuare un esperto, scelto a seguito della presente manifestazione di interesse, per avviare una collaborazione professionale per l’assistenza al Comune nel coordinamento del progetto “Distretto urbano del commercio” in qualità di manager di distretto.

 

1. Oggetto della selezione

Attraverso la selezione si intende individuare un Manager di distretto, al quale proporre idoneo incarico professionale qualora la proposta distrettuale venga inserita in graduatoria da parte di Regione Piemonte e finanziata.

La valutazione comparativa per la scelta del manager del distretto del commercio avverrà tra i candidati che abbiano presentato la domanda entro i termini fissati dal presente avviso.

In particolare, il Manager ha il compito di:

  • individuare le esigenze locali per la realizzazione degli obiettivi e le priorità di intervento da integrare in un quadro di programmazione unitario e da sviluppare in termini progettuali per l’effettiva realizzazione del distretto;
  • sviluppare le attività di gestione, coordinamento e monitoraggio degli interventi previsti nel Progetto;
  • mantenere costantemente aggiornati i partner sull’efficacia dei risultati raggiunti e sugli sviluppi dell’azione coordinata;
  • trasmettere e diffondere tra gli operatori del settore la sensibilità verso l’opportunità e la convenienza di attivare iniziative innovative e sinergiche, nel contesto di una più ampia programmazione integrata;
  • svolgere la funzione di coordinamento con professionalità e managerialità;
  • garantire la partecipazione ad incontri e riunioni, provvedendo alla predisposizione di documenti, elaborati di inquadramento, stesura di report, note e sintesi anche finalizzate alla comunicazione;
  • porre in attuazione le necessarie misure di comunicazione tra tutti i soggetti coinvolti e verso i cittadini;

 

2. Natura giuridica dell’incarico

L’incarico sarà svolto in regime di autonomia ai sensi degli artt. 2222 – 2228 del codice civile, senza alcun vincolo di subordinazione.

L’attività si configura quale contratto di lavoro autonomo. Il conferimento dell’incarico non costituisce alcun rapporto di lavoro subordinato né è suscettibile di essere trasformato, in nessun caso, in rapporto di lavoro subordinato.

Il conferimento dell’incarico avverrà con la stipulazione, nella forma di lettera-commerciale, di un contratto di prestazione d’opera professionale, ai sensi degli artt. 2222 e seguenti del Codice Civile conforme – per contenuti e modalità di esecuzione – a quanto indicato in questo avviso.

Il Comune si riserva la facoltà di procedere alla consegna dell’incarico nelle more del completamento delle verifiche di cui paragrafo “Requisiti per la presentazione della domanda di partecipazione alla procedura comparativa”; in tale ipotesi la consegna dell’incarico sarà sottoposta a condizione risolutiva.

L’accettazione dell’incarico, inoltre, comporterà le pubblicazioni e le comunicazioni previste dalle normative vigenti.

L’oggetto della prestazione professionale è quello già indicato nel precedente articolo 1.

Sono a carico dell’incaricato tutte le eventuali spese relative alla stipulazione del contratto.

L’INCARICO SARA’ EFFETTIVAMENTE AFFIDATO PREVIA STIPULA DI REGOLARE CONTRATTO SOLO IN PRESENZA DI FINANZIAMENTO DA PARTE DI REGIONE PIEMONTE. LA PRESENTE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE HA IL COMPITO DI INDIVIDUARE IDONEA FIGURA ALLA QUALE POTER PROPORRE IDONEI CONTRATTO E NON RAPPRESENTA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO DI INCARICO.

 

3. Durata dell’incarico

L’incarico è finalizzato alla gestione, realizzazione e rendicontazione del progetto presentato. Pertanto, l’incarico decorrerà dalla stipula del contratto di prestazione d’opera professionale e durerà almeno 4 mesi, salvo proroga richiesta dal Comune e concessa dalla Regione.

Costituisce, comunque, motivo di risoluzione del contratto da parte del Comune, prima della scadenza naturale, il verificarsi dei seguenti casi:

  • mancate controdeduzioni alle contestazioni del committente entro il termine stabilito,
  • livello dei risultati conseguiti dall’incaricato inadeguato rispetto agli obiettivi prefissati;
  • accertamento di gravi inadempienze e mancato rispetto degli obblighi contrattuali e delle indicazioni dell’Amministrazione Comunale

 

4.      Requisiti per la presentazione della domanda di partecipazione alla procedura comparativa

Possono partecipare alla procedura comparativa i soggetti in possesso dei seguenti requisiti minimi:

  • requisiti di ordine generale per la stipulazione di contratti con la Pubblica Amministrazione;
  • aver conseguito un diploma di laurea;
  • avere esperienza in materia di comunicazione e marketing, in particolare del mondo digitale (siti web, social media, digital marketing);
  • conoscere la lingua inglese;
  • cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti all’Unione europea, fatte salve le eccezioni di cui al decreto del Presidente dei Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994;
  • non avere riportato condanne penali;
  • non avere procedimenti penali in corso;
  • non essere destinatario di provvedimenti che comportino l’applicazione di misure di prevenzione e di provvedimenti iscritti nel casellario giudiziale;
  • non trovarsi nelle condizioni di incompatibilità ai sensi del D. Lgs. n. 39/2013.
  • non ricoprire il ruolo di manager in un altro Distretto del Commercio;

Ai sensi e per gli effetti di cui alla legge 10 aprile 1991 n. 125 è garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso alla posizione ricercata.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione.

L’accertamento della mancanza anche dì uno solo dei requisiti indicati comporta di diritto la risoluzione del contratto.

 

5. Compenso

Il candidato riceverà un compenso pari a € 2.470,00 lordi, comprensivo di ogni onere e spesa, inclusi l’eventuale contributo obbligatorio Cassa di Previdenza e l’IVA.

Il compenso verrà corrisposto, ad avvenuta regolare conclusione della prestazione, per avanzamenti successivi con cadenza trimestrale, entro 30 giorni dal ricevimento del preavviso di fattura, che dovrà essere accompagnato da adeguata relazione.

Il corrispettivo si intende definitivamente maturato solo in caso di effettivo adempimento del contratto secondo le modalità e i termini contenuti nel presente avviso, nonché secondo quelli che saranno indicati nel contratto.

 

7. Modalità di presentazione della domanda

I soggetti interessati, in possesso dei necessari requisiti, dovranno far pervenire entro le ore 12:00 del 24/03/2021 mediante posta elettronica certificata al seguente indirizzo: acqui.terme@cert.ruparpiemonte.it – con oggetto: avviso manager Distretto del Commercio:

  1. domanda di candidatura, predisposta utilizzando il modulo allegato e che deve contenere quanto indicato al successivo articolo;
  2. copia di curriculum formativo e professionale;
  3. copia di documento di identità.

Il Comune di Acqui Terme non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o, comunque, imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o di forza maggiore.

 

8. Domanda di partecipazione alla valutazione comparativa

Nella domanda, redatta secondo lo schema allegato al presente avviso, il candidato deve dichiarare, sotto la propria personale responsabilità, ai sensi degli artt. 46, 47 e 76 del DPR 28/12/2000 n. 445:

  • nome e cognome;
  • luogo e data di nascita;
  • codice fiscale;
  • residenza;
  • recapiti telefonici, e-mail, PEC;
  • cittadinanza;
  • il titolo di studio posseduto;
  • di non avere riportato condanne penali;
  • di non avere procedimenti penali in corso;
  • di non avere riportato condanne che comportino incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione;
  • di non essere destinatario di provvedimenti che comportino l’applicazione di misure di prevenzione e di provvedimenti iscritti nel casellario giudiziale;
  • di non trovarsi nelle condizioni di incompatibilità ai sensi del D. Lgs. n. 39/2013;
  • di non essere lavoratore privato o pubblico collocato in quiescenza;
  • di non avere subito valutazioni negative e/o a penali nell’esecuzione di precedenti incarichi di qualsiasi tipo da parte dell’Amministrazione comunale, anche nel caso di risoluzione in danno;
  • di accettare le condizioni contenute nell’avviso di selezione pubblica;
  • non ricoprire il ruolo di manager in un altro Distretto del Commercio;
  • che non sussistono situazioni, anche potenziali, di conflitto di interesse con il Comune di Acqui Terme, ai sensi ai sensi dell’art. 53, comma 14, del D.Lgs 165/2001, come modificato dalla legge n. 190/2012;
  • che non sussistono cause di incompatibilità o inconferibilità, ai sensi dell’art. 20 del D.Lgs 39/2013, a svolgere incarichi nell’interesse del Comune di Acqui Terme;
  • di prestare l’attività professionale di “ruolo professionale”
  • di essere titolare dei seguenti incarichi e/o cariche in enti di diritto privato regolati o finanziati da Pubbliche Amministrazioni (indicare gli incarichi e/o cariche rivestiti e l’ente privato conferente)OPPUREdi non essere titolare di incarichi o di cariche in enti di diritto privato regolati o finanziati da pubbliche amministrazioni;
  • di aver preso piena cognizione del Codice di comportamento del personale del Comune di Acqui Terme approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 3 del 14.01.2014;
  • di aver preso piena cognizione del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici approvato con DPR n. 62 del 16.04.2013.
  • di autorizzare, nel rispetto delle disposizioni contenute nel GDPR 2016/679, il trattamento dei dati personali suddetti, per le finalità di gestione della procedura e di conferimento di incarico.

 

Con la presentazione e sottoscrizione della domanda il candidato dichiara di prendere atto che in caso di affidamento dell’incarico di manager di distretto, l’incarico potrà essere prorogato su richiesta del Comune.


Documentazione relativa:


Condividi