Utilizza la lo spazio per la ricerca per filtrare le voci che ti interessano.
Per visualizzare più contenuti, aumenta il numero di elementi da visualizzare. I primi elementi sono voci ancora aperte e alle quali si può partecipare.
Scadenza Contenuto
Scaduto
2020/01/31
avvisi pubblici cultura
BANDO PER L’EROGAZIONE DI UN CONTRIBUTO PER L’ORGANIZZAZIONE DI UN FESTIVAL SULL’EDUCAZIONE E SULL’ECONOMIA DELL’ALIMENTAZIONE DA REALIZZARE SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI ACQUI TERME

Ai sensi dell’art. 12 della Legge n. 241 del 1990

SCADENZA PRESENTAZIONE CANDIDATURE ORE 12:00 DEL 31 GENNAIO 2020

Il Comune di Acqui Terme, nell’ottica dei principi di trasparenza, pubblicità, parità di trattamento, corretta concorrenza e ottimizzazione delle risorse finanziarie e nel perseguire la finalità statutaria di fornire a turisti e residenti una articolata offerta di eventi e manifestazioni, avvicinando settori di pubblico sempre nuovi e ampi, con lo scopo di valorizzare il territorio, le sue peculiarità e i suoi asse culturali, paesaggistici e enogastronomici, intende promuovere la realizzazione di un Festival sull’educazione e sull’economia dell’alimentazione, intervenendo con un contributo massimo di 40.000,00 (quarantamila//00). Il Festival dovrà offrire al pubblico la possibilità di approfondire il tema dell’alimentazione sotto vari aspetti, proponendo eventi di vario genere, a discrezione del proponente. La rassegna proposta potrà trovare finanziamento dalle adesioni dei partecipanti e da supporti di sponsor.

L’evento dovrà essere realizzato nell’anno 2020.


Documentazione relativa:
ALLEGATO A ALLEGATO B BANDO GC 345
Scaduto
2020/02/06
avvisi pubblici cultura
PREMIO PIEMONTE LETTERATURA

Concorso Nazionale per Poesie; Narrativa breve e Filastrocche
XXVII Edizione – Scadenza 06/02/2020

Centro Studi Cultura e Società, Patrocinio di Regione Piemonte, Consiglio Regionale, Città Metropolitana e Comune di Torino: Circoscrizioni 1 e 3


  • ARTICOLO 1 – FINALITA’. Il Centro Studi Cultura e Società promuove la XXVII Edizione del concorso letterario nazionale Premio Piemonte Letteratura. Il concorso persegue gli obiettivi di promuovere e valorizzare la poesia e la narrativa di qualità e di rafforzare il senso di appartenenza al proprio territorio, pur nella pluralità delle espressioni culturali.
  • ARTICOLO 2 – TERMINE DI SCADENZA. Le opere vanno inviate al Centro Studi Cultura e Società, attenendosi alle modalità definite nei successivi articoli, entro il 6 febbraio 2020. In ogni caso fa fede la data del timbro postale per le spedizioni effettuate con posta ordinaria e della mail per quelle inviate con posta elettronica. Le opere inviate non saranno restituite.
  • ARTICOLO 3 – SEZIONI DEL PREMIO. Le sezioni del Premio sono le seguenti:
    A) Poesia a Tema Libero; B) Narrativa breve a Tema Libero; C) Poesia su Identità e Territorio; D) Narrativa breve su Identità e Territorio; E) Poesia Studenti del Piemonte su Identità e Territorio; F) Filastrocca Studenti del Piemonte su Storie di Paesi e Città

Per maggiori informazioni consultare il documento allegato


Documentazione relativa:
PREMIO PIEMONTE LETTERATURA 2020 - REGOLAMENTO
Aperto
Non definito
avvisi pubblici economato
AFFIDAMENTO SERVIZIO DI APERTURA E GESTIONE DELLARCHIVIO COMUNALE PER TRIENNIO 2020/2022

Determinazione n. 35 del 16/01/2020

OGGETTO:

AFFIDAMENTO SERVIZIO DI APERTURA E GESTIONE DELLARCHIVIO COMUNALE PER TRIENNIO 2020/2022. CAP. 600/2020 12.200,00 CAP 600/2021 12.200,00 CAP 600/2022
12.200,00 CIG: Z7C2AB72C6

IL DIRIGENTE DEL SETTORE POLIZIA LOCALE, CULTURA, ASSISTENZA adotta la seguente determinazione ai sensi dell’art. 183 del D.Lgs n. 267/2000 e smi e dell’art. 5 vigente Regolamento di Contabilità.


Documentazione relativa:
DETERMINAZIONE N. 35 DEL 16/01/2020
Scaduto
2020/02/28
avvisi pubblici commercio
AGEVOLAZIONI PER RIAPERTURA E AMPLIAMENTO ATTIVITÀ COMMERCIALI, ARIGIANALI E DI SERVIZI NEI PICCOLI COMUNI CON POPOLAZIONE FINO A 20.000 ABITANTI

La novità sull’economia locale è contenuta nell’articolo 30-ter del Decreto Crescita, D.Lgs 30 aprile 2019 n.34, convertito in Legge il 27 Giugno 2019, che consiste nell’erogazione di un contributo
calcolato in base ai tributi comunali dovuti e regolarmente versati nell’anno precedente a quello in cui si presenta la richiesta di accesso al beneficio, sino ad arrivare al 100% dell’importo.
LE ATTIVITÀ AMMESSE a beneficiare delle agevolazioni per la promozione dell’economia locale tramite la riapertura di esercizi chiusi da almeno 6 mesi e l’ampliamento delle attività già esistenti, devono appartenere a i seguenti settori:

  • Artigianato
  • Turismo
  • Commercio al dettaglio, limitatamente ai soli “esercizi di vicinato” e alle “medie strutture di vendita” di cui all’art. 4 comma 1, lettere d) ed e) del D. Lgs. N. 114 del 1998, compresa la somministrazione di alimenti e bevande
  • Fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale, alla fruizione di beni culturali e al tempo libero

NON POSSONO BENEFICIARE DELLE AGEVOLAZIONI:

  • Coloro che subentrano a qualunque titolo, in attività già esistenti e precedentemente interrotte
  • I titolari di attività preesistenti, esercitate anche in forma societaria, che intendono effettuare nuove aperture o riaperture in seguito ad una cessione di attività
  • Le attività “compro oro” le sale scommesse o quelle che al loro interno hanno apparecchi di intrattenimento.

La richiesta di incentivi va presentata al Comune di residenza entro il 28 Febbraio di ogni anno, utilizzando il modello domanda in allegato.

La contribuzione di che trattasi è soggetta al regime “de minimis” di cui al Regolamento (UE) n. 1407/2013 ed inoltre non è cumulabile con altre agevolazioni aventi la medesima finalità previste
da altre normative statali o regionali.

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 30 aprile 2019, n. 34

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2019/06/29/19A04303/sg


Documentazione relativa:
MODELLO DOMANDA
Scaduto
2020/02/10
avvisi pubblici economato
AVVISO DI MANIFESTAZIONE D’INTERESSE PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA, STRAORDINARIA ED ELETTRAUTO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETÀ COMUNALE PER L’ANNO 2020 – 2021

Con il presente avviso il Comune di Acqui Terme (AL) avvia un’indagine di mercato, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza di cui all’art.30 del D.Lgs. n. 50/2016 preordinata a conoscere l’assetto del mercato di riferimento, i potenziali concorrenti, gli operatori interessati, le clausole contrattuali generalmente accettate, al fine di verificarne la rispondenza alle reali esigenze della stazione appaltante.

La suddetta indagine di Mercato avrà l’unico scopo di consentire alla stazione appaltante di delineare un quadro chiaro e completo del mercato di riferimento. Si precisa pertanto che il presente avviso non costituisce avvio della procedura di gara pubblica né proposta contrattuale e non vincola in alcun modo la scrivente amministrazione.

L’amministrazione si riserva di sospendere, modificare o annullare la procedura relativa al presente avviso esplorativo e di non dar seguito alla gara per l’affidamento del servizio.Tutti gli operatori economici interessati, che siano muniti dei necessari requisiti, sono invitati a presentare una manifestazione di interesse a partecipare alla successiva selezione per l’affidamento del contratto.

Collegamento al portale https://appalti-acquese.maggiolicloud.it/PortaleAppalti/it/homepage.wp


Documentazione relativa:
AVVISO ALLEGATO 1 - FAC SIMILE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE
Scaduto
2020/03/05
avvisi pubblici cultura
Bando per concessione contributo finalizzato all’organizzazione di una mostra di scultura da realizzarsi nell’anno 2020

Il Comunedi Acqui Terme, nell’ottica dei principi di trasparenza, pubblicità, parità di trattamento, corretta concorrenza e ottimizzazione delle risorse finanziarie e nel perseguire la finalità statutaria di fornire a turisti e residenti un’offerta culturale di alto livello, avvicinando settori di pubblico sempre nuovi e ampial settore artistico, con lo scopo di valorizzare le opere dei maggiori esponenti dell’arte del ‘900, intende consolidare e promuovere la realizzazione di una mostra di scultura, intervenendo con un contributo massimo di € 20.000,00. La scelta degli artisti e delle opere sarà a discrezione del proponente. Il progetto proposto dovrà mantenere uno standard qualitativo elevato, in linea con le Mostre Antologiche organizzate, a partire dal 1970, dal Comunedi Acqui Terme, che si sono distinte negli anni per il puntuale e rigoroso valore scientifico. Il progetto proposto potrà trovare finanziamento dalle adesioni dei partecipanti e da supporti di sponsor. L’evento dovrà essere realizzato nell’anno 2020.


Documentazione relativa:
ALLEGATO A ALLEGATO B BANDO DELIBERA G.C. 32
Scaduto
2020/03/05
avvisi pubblici cultura
Bando per concessione contributo finalizzato all’organizzazione di una rassegna di musica classica nell’anno 2020

Il Comune di Acqui Terme, nell’ottica dei principi di trasparenza, pubblicità, parità di trattamento,corretta concorrenza e ottimizzazione delle risorse finanziarie e nel perseguire la finalità statutariadi fornire ai residenti e ai turisti una articolata offerta culturale, anche con lo scopo di valorizzare ilterritorio, intende promuovere la realizzazione di una rassegna di musica classica, intervenendo conun contributo massimo di € 5.000,00 (cinquemila). La rassegna dovrà presentare concerti di altolivello qualitativo con programmi diversificati e facilmente accessibili ad un pubblico ampio edeterogeneo. L’evento dovrà essere realizzato nell’anno 2020.

Non sono ammessi alla fase istruttoria i progetti il cui costo effettivo risulti inferiore a Euro10.000,00.


Documentazione relativa:
ALLEGATO A ALLEGATO B BANDO DELIBERAZIONE G.C. 33
Scaduto
2020/02/25
avvisi pubblici altro
AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DI NR. 4 RAPPRESENTANTI DEL COMUNE DI ACQUI TERME NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CASA DI RIPOSO “JONA OTTOLENGHI”

La dichiarazione di disponibilitià indicata in avviso, può essere redatta in carta semplice.


Documentazione relativa:
AVVISO PRESTAMPATO DOMANDA
Aperto
Non definito
avvisi pubblici commercio
Esercenti: Manifestazione di interesse a ricevere “BUONI SPESA”

COMUNE DI ACQUI TERME

AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A RICEVERE  “BUONI SPESA” EMESSI DAL COMUNE AI SENSI DELL’ORDINANZA DEL CAPO DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE  CIVILE N. 658/2020

Premesso che:

– con l’Ordinanza n. 658/2020 del Capo Dipartimento della Protezione Civile recante “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione  all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”, sono state  ripartite ai Comuni le risorse da destinare a misure urgenti di solidarietà alimentare anche attraverso l’adozione di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali a favore di individui e nuclei familiari in particolari condizioni di disagio economico;

– in base al riparto operato nella medesima ordinanza al comune di Acqui Terme è stata assegnata la somma di euro € 104.617,76;

SI RENDE NOTO CHE

l’Amministrazione Comunale tramite il presente Avviso di manifestazione di interesse, intende procedere alla individuazione di imprese interessate alla fornitura di generi alimentari su presentazione dei buoni spesa che verranno rilasciati ai beneficiari.

Possono aderire tutti gli esercizi che, in base al codice ATECO, sono abilitati alla vendita di generi alimentari, con esclusione di quelli che svolgono esclusivamente attività di somministrazione di cibi preparati e bevande.

A tal fine, si prega di prendere visione dell’allegato schema di Accordo che dettaglia le modalità operative dell’operazione e gli adempimenti richiesti agli esercenti aderenti.

L’Accordo, debitamente compilato, dovrà essere trasmesso al Comune di Acqui Terme con una delle seguenti modalità:

  • sottoscritto con forma digitale a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo acqui.terme@cert.ruparpiemonte.it;
  • sottoscritto in originale tramite posta elettronica non certificata all’indirizzo commercio@comuneacqui.com, allegando scansione di un documento di identità del sottoscrittore.

Il Comune di Acqui Terme si riserva di esaminare la proposta di adesione e, laddove conforme, di restituirla sottoscritta. Gli esercenti ammessi saranno inseriti nell’apposito elenco aperto, reso disponibile sul sito istituzionale, che sarà continuamente aggiornato in base alle adesioni. Dal momento dell’inserimento nel predetto elenco, l’esercente sarà abilitato a ricevere i buoni spesa. 

Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Commercio ai seguenti recapiti:

email: commercio@comuneacqui.com

Pec: acqui.terme@cert.ruparpiemonte.it

Cell. : 334/6009171 Dott. Matteo Barbero – 347/2294140 Dott.ssa Paola Cimmino


Documentazione relativa:
AVVISO GUIDA OPERATIVA PER I COMMERCIANTI AL DETTAGLIO PER IL TRATTAMENTO FISCALE DEI BUONI SPESA SCHEMA DI ACCORDO DI COLLABORAZIONE BUONI SPESA
Aperto
Non definito
avvisi pubblici politiche sociali
GRADUATORIA ASSEGNAZIONE ALLOGGI DI EDILIZIA SOCIALE (BANDO 1/2019)

Documentazione relativa:
GRADUATORIA DEFINITIVA SINTETICA GRADUATORIA ESCLUSI
Scaduto
2020/06/08
avvisi pubblici altro
AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTENTI PER L’AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE FINALIZZATO ALLA RIQUALIFICAZIONE E SUCCESSIVA GESTIONE DEL COMPLESSO SPORTIVO PER LA PRATICA DEL GOLF ALL’INTERNO DELL’AREA DI PROPRIETA’ COMUNALE SITA IN PARCO NAZIONI UNITE CON ANNESSI RISTORANTE, BAR, PISCINA E RELATIVE PERTINENZE (APPROVATO CON DGC N. 89 DEL 21/05/2020)

Con DGC n. 246 del 12/09/2019 è stato risolto, a far data del 30/09/2019, il contratto di concessione dell’area di proprietà comunale sita in Parco Nazioni Unite ed adibita a golf a causa di gravi e reiterati inadempimenti del concessionario all’obbligo del versamento del canone annuale ed al mancato rinnovo della polizza fideiussoria in violazione di quanto previsto nel precedente contratto di concessione.

Con lo stesso provvedimento si è disposto di demandare al Servizio Economato e Patrimonio la formalizzazione della risoluzione e la regolazione dei rapporti economici con  il precedente concessionario nonché la predisposizione del bando di gara per il riaffidamento in concessione dell’impianto.

Con DGC n 16 del 16/01/2020 si è disposto di approvare la bozza di  bando di gara, comprensivo di disciplinare e fac-simile di domanda di partecipazione, avente ad oggetto la concessione finalizzata alla riqualificazione e successiva gestione del complesso sportivo per la pratica del golf all’interno dell’area di proprietà comunale sita in Parco Nazioni Unite con annessi ristorante, bar, piscina e relative pertinenze per la durata complessiva di 15 anni e sei mesi.

In attuazione di quanto previsto nell’art. 36 comma 9 del D.Lgs. 50/2016, nonostante si sia provveduto a tutte le forme di pubblicazione del suddetto bando di gara sull’Albo pretorio, sul sito istituzionale del comune, sulla Gazzetta Ufficiale – Serie Speciale – Contratti Pubblici e sui siti ministeriali, alla data di scadenza prevista per le ore 18.00 del giorno 05/03/2020 non è pervenuta alcuna offerta sulla piattaforma informatica e la gara è andata deserta.

Con Determinazione Dirigenziale n. 356 del 17/05/2020, si è, pertanto, preso atto dell’esito della suddetta gara.
Successivamente, a gara conclusa, è pervenuta una proposta di riqualificazione dell’area da parte della nuova costituente società cooperativa–Risto Wine & Sport ritenuta meritevole di attenzione in quanto abbraccia una pluralità di tematiche-obiettivo da sviluppare negli anni futuri, sulle quali l’Amministrazione Comunale ripone particolare interesse.

La proposta prevede, infatti, numerosi interventi di conversione dell’area destinata attualmente a golf, in attività sportive compatibili tese a favorire la riqualificazione della stessa, la promozione del territorio locale attraverso la realizzazione di eventi diversi finalizzati a trasmettere maggiore consapevolezza dell’importanza del paesaggio naturalistico e la realizzazione di un Agriparco che abbina l’estetica del paesaggio con proposte di ristorazione locale.

L’Amministrazione intende, pertanto, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza di cui all’art. 30 del D.Lgs. n. 50/2016, portare a conoscenza il contenuto delle proposta pervenuta, che si allega al presente documento, al fine di  avviare  un’indagine comparativa di mercato, finalizzata alla valutazione di eventuali proposte concorrenti, che potranno essere presentate nell’ambito della presente manifestazione di intenti.

Con il presente  avviso  non è, pertanto, indetta alcuna procedura di gara, ma lo stesso vuole   rappresentare un’indagine di mercato avente l’ulteriore finalità di promuovere e far conoscere la struttura stessa a eventuali soggetti interessati alla gestione del complesso sportivo di Piazza Nazioni Unite, nelle more  di un’eventuale procedura  pubblicistica qualora  giungessero ulteriori proposte di soggetti interessati alla riqualificazione ed alla gestione dell’impianto medesimo.


Le eventuali proposte da presentarsi dovranno essere corredate di una relazione tecnica nella quale oltre ad esporre le modalità operative con le quali si intende gestire l’impianto ed assicurare la qualità dei servizi offerti, si dovrà descrivere gli interventi proposti e gli investimenti da attuare nell’arco temporale previsto per la concessione.
Una particolare attenzione dovrà essere prestata agli aspetti relativi alla:

  • riqualificazione ambientale dell’area che potrà prevedere delle conversioni dell’attuale destinazione ad uso golf con altre destinazioni compatibili di tipo sportivo;
  • promozione del territorio dal punto di vista naturalistico paesaggistico ed ambientale;
  • promozione e valorizzazione degli aspetti di utilizzo sociale dell’area.

La relazione dovrà essere corredata di un cronoprogramma degli interventi che potranno essere attuati durante il periodo della concessione corredato di un computo estimativo del valore degli stessi ai fini della valutazione degli scomputi che potranno essere validati dal valore del canone concessorio.

Maggiori informazioni nell’avviso allegato


Documentazione relativa:
AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLEGATO A - FAC-SIMILE - MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PROPOSTA RISTO WINE & SPORT
Scaduto
2020/06/18
avvisi pubblici politiche sociali
CANTIERE DI LAVORO OVER 58

Dal 3 al 18 giugno 2020 è possibile presentare domanda per partecipare al “Cantiere di Lavoro over 58” destinato a persone che, alla data del 20/02/2020, abbiano compiuto 58 anni e che risultino disoccupate ai sensi del D. Lgs. 250/2015.

E’ possibile chiedere di partecipare ad uno solo dei due progetti proposti che prevedono l’ammissione di n. 4 persone in tutto (n. 2 per ogni progetto).

Le domande, da compilare su apposito Modulo allegato (scegliendo uno solo dei progetti proposti), possono essere trasmesse solamente on line alla mail assistenza@comuneacqui.com oppure protocollo@comuneacqui.com oppure alla PEC acqui.terme@cert.ruparpiemonte.it. (in quest’ultimo caso solo da altra PEC e non da mail).

Qualora qualche documento non fosse reperibile entro la data di scadenza del bando, si provvederà ad una richiesta di integrazione.

In particolare, in relazione all’Estratto Contro Certificativo INPS, qualora non fosse disponibile entro i termini previsti, il Comune provvederà all’emissione dell’Estratto Contributivo Previdenziale.


Documentazione relativa:
AVVISO CDL OVER 58 - ACQUIBELLA E CULTURACQUI MODULO CDL ACQUIBELLA MODULO CDL CULTURACQUI GRADUATORIA CDL OVER 58_ACQUIBELLA GRADUATORIA CDL OVER 58_CULTURACQUI
Aperto
Non definito
avvisi pubblici altro
AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI SPONSORIZZAZIONI PER INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE DELL’AREA ATTREZZATA PER CAMPER E CARAVAN SITA IN ACQUI TERME VIALE EINAUDI

 

  • OGGETTO 

In esecuzione della Deliberazione di Giunta Comunale n. 114 del 25/06/2020, con il presente Avviso pubblico, il Comune di Acqui Terme intende attivarsi con una procedura ad evidenza pubblica, per la ricerca di soggetti esterni pubblici o privati ed associazioni, che intendano proporsi come sponsor per attuare interventi di riqualificazione dell’area attrezzata per camper e caravan sita in Acqui Terme, Viale Einaudi (Piazza Società Operai di Mutuo Soccorso) secondo quanto previsto:

  • dall’art. 43 della legge 27/12/1997 n. 449;
  • dall’art. 119 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267;
  • dall’art. 19 D.Lgs. 50/2016.

con la finalità di realizzare maggiori risparmi di spesa e nel perseguimento di finalità pubbliche escludendo ogni tipo di conflitto di interessi pubblici/privati.

Il presente avviso non ha carattere vincolante per l’Amministrazione, ma è destinato a verificare la disponibilità esistente da parte di soggetti pubblici e privati ad offrirsi come sponsor per svolgere le attività di riqualificazione di cui sopra.


 

  • SOGGETTO PROMOTORE DELL’INIZIATIVA

Il Comune di Acqui Terme – Servizio Economato e Patrimonio – in qualità di soggetto responsabile della struttura di sponsorizzazione assume il ruolo di sponsèe.


 

  • OGGETTO DELLA SPONSORIZZAZIONE

Il Servizio Economato e Patrimonio cerca soggetti disponibili per sponsorizzazioni (mediante assunzione diretta dei lavori) di interventi di riqualificazione dell’area attrezzata per camper e caravan sita in comune di Acqui Terme Viale Einaudi (Piazza Società Operaia di Mutuo Soccorso) attraverso la realizzazione di soluzioni tecniche progettuali che dovranno essere dettagliatamente formulate e successivamente validate dall’Ufficio Tecnico Comunale. I lavori, una volta approvati, dovranno essere eseguiti sotto il controllo dell’Ufficio tecnico comunale che, previa presentazione di tutte le certificazioni, dichiarazioni di conformità e quant’altro necessario ad attestare la regolare esecuzione dei lavori, rilascerà apposita certificazione A titolo esemplificativo e non meramente esaustivo, l’Ufficio Tecnico ha evidenziato due possibili soluzioni tecniche progettuali. In particolare:

  • SOLUZIONE N. 1 completo rifacimento dei due servizi igienici, con demolizione di tutte le partizioni interne, pavimenti, sottofondi, rivestimenti e impianti. Rifacimento di nuove tramezze, pavimenti, rivestimenti ed impianti (sia idrico che elettrico), installazione di boiler elettrico per acqua calda sanitaria (soluzione prevista ad uso libero, da valutare erogazione acqua calda a pagamento mediante installazione di gettoniera). Si prevede il recupero delle due porte interne esistenti, un vaso e un lavello per disabili e i relativi accessori. Questa soluzione permette la realizzazione di due servizi igienici completi di doccia, distinti per uomo e donna (quest’ultimo accessibile ai disabili). Si prevede l’installazione in quello femminile di un lavello a due vasche adatto al lavaggio delle stoviglie, in quanto un altro lavabo è già presente nel bagno disabili. Viene predisposto nel bagno uomini l’attacco per una eventuale lavatrice; 
  • SOLUZIONE N. 2 Poiché ad oggi sembra che venga utilizzato solo uno dei due servizi igienici (in quanto il secondo è stato convertito in deposito per le pulizie), si può valutare di mantenerne uno solo, ad uso misto e accessibile ai disabili, e trasformare il secondo in locale doccia e lavaggio stoviglie, ad uso misto. Nel locale oggetto di intervento, i lavori previsti per il completo rifacimento sono: demolizione della partizione interna, demolizione di pavimento e rivestimento, realizzazione di nuove tramezze, pavimenti, rivestimenti, impianti (sia idrico che elettrico) e installazione di boiler elettrico per acqua calda sanitaria (soluzione prevista ad uso libero, da valutare erogazione acqua calda a pagamento mediante installazione di gettoniera). Installazione di un lavello ad una vasca per il lavaggio delle stoviglie e predisposizione attacco per una eventuale lavatrice. Nel locale servizio igienico, solo pulizia e ritinteggiatura. Questa soluzione, più economica, permette la realizzazione di un locale docce separato dal servizio igienico, che tuttavia rimarrebbe ad uso misto.

I soggetti interessati potranno proporre anche soluzioni tecnico/progettuali alternative rispetto a quelle sopra elencate che dovranno essere sottoposte alla valutazione dell’Ufficio Tecnico Comunale e che potranno essere accolte solo se ritenute migliorative rispetto a quelle sopra elencate.

 

Apri il documento completo allegato per maggiori informazioni


Documentazione relativa:
AVVISO SPONSORIZZAZIONE AREA CAMPER
Scaduto
2020/09/15
avvisi pubblici altro
AVVISO ESPLORATIVO E CONSULTAZIONE PRELIMINARE DI MERCATO PER LA SOLLECITAZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE FINALIZZATE ALLA RIQUALIFICAZIONE E SUCCESSIVA GESTIONE DEL COMPENDIO IMMOBILIARE DENOMINATO “STABILIMENTO BALNEO TERMALE”

 

AGGIORNAMENTO

Considerata la necessità di avere più tempo per prendere visione dei luoghi, predisporre una relazione progettuale esaustiva e garantire un maggiore coinvolgimento del mercato, la Giunta Comunale con Deliberazione n. 147 del 13/08/2020 ha disposto la proroga della scadenza dell’Avviso esplorativo e consultazione preliminare di mercato per la sollecitazione di manifestazioni di interesse finalizzate alla riqualificazione e successiva gestione del Compendio immobiliare denominato “Stabilimento Balneo Termale” a tutto il 15/09/2020.


 

Visto il D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. – Codice dei contratti pubblici ed, in particolare, l’art. 66 (Consultazioni preliminari di mercato);
Viste le Linee guida dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) n. 14 recanti “Indicazioni sulle consultazioni preliminari di mercato”;

SI RENDE NOTO CHE
Il Comune di Acqui Terme intende esperire ogni azione possibile volta alla ricerca di manifestazioni d’interesse per riqualificare il compendio immobiliare denominato “Stabilimento Balneo Termale”, sito in Piazza Carlo Alberto, 1 (identificativi catastali: n.c.t. al Fg 35 p.lla 1019, n.c.e.u. al Fg 35 p.lla 1019) mediante gli strumenti previsti e disciplinati dall’ordinamento.


FINALITÀ E CONTESTO DELL’AVVISO
La presente consultazione preliminare di mercato è volta a sollecitare manifestazioni di interesse finalizzate alla successiva attivazione di una procedura ad evidenza pubblica per la riqualificazione
della struttura.
In considerazione delle pregresse esperienze, si ritiene necessario:

  • ridurre le asimmetrie informative esistenti tra i potenziali operatori di mercato e la stazione appaltante scrivente, in particolar modo accertare l’assetto del mercato rilevante e ricevere indicazioni circa le condizioni economiche sostenibili dagli operatori economici presenti o l’effettiva esistenza di operatori economici in grado, tecnicamente e giuridicamente, di soddisfare l’esigenza di riqualificazione e successiva gestione complesso sportivo in argomento;
  • fornire maggiori informazioni ai sopracitati operatori di mercato circa le procedure programmate dall’Amministrazione e i requisiti relativi alle stesse;
  • calibrare obiettivi e fabbisogni della stazione appaltante e acquisire elementi utili alla predisposizione della documentazione relativa la futura procedura di evidenza pubblica In particolare, l’obiettivo della presente consultazione preliminare di mercato è quello di individuare il veicolo giuridico più idoneo fra quelli normati dal D. Lgs. 50/2016 per addivenire alla riqualificazione del complesso sportivo ed alla individuazione di un modello gestionale efficiente e sostenibile nel tempo.

La presente consultazione dunque non costituisce avvio di procedura di gara pubblica, né proposta contrattuale e sotto nessun titolo e/o profilo la presente consultazione può essere intesa e/o interpretata come invito a proporre offerta al pubblico ex art. 1336 c.c. oppure come avviso o bando ai sensi del D.Lgs. 50/2016.
Le finalità che si intendono perseguire mediante la presente consultazione preliminare di mercato saranno considerate raggiunte anche nel caso in cui pervenisse una sola idea progettuale ritenuta
valida, correttamente presentata e rispondente alle attese, ancorché non vincolante.

L’Amministrazione scrivente si riserva la facoltà di interrompere, modificare, prorogare, sospendere la procedura avviata, così come di non dar seguito allo svolgimento del successivo procedimento selettivo.
In detti casi sarà consentita, a richiesta dei soggetti intervenuti, la restituzione della documentazione eventualmente depositata, senza che ciò possa costituire, in alcun modo, diritto o pretesa a
qualsivoglia risarcimento o indennizzo, in quanto dalla presente consultazione non derivano sic et simpliciter ipotesi di responsabilità precontrattuale.


INQUADRAMENTO FISICO E URBANISTICO DELLA STRUTTURA

Il complesso immobiliare, edificato nell’800, sorge nel quartiere “Borgo Bagni”, in prossimità dello Stabilimento Carlo Alberto e a ridosso del “Lago delle Sorgenti”, dove sgorga l’acqua sulfurea utilizzata per le terapie, e per le quali l’immobile vanta un diritto di prelievo nella misura di 130.415 litri nelle 24 ore (circa 1,5 l/s). All’interno del fabbricato sono inoltre presenti due sorgenti di acque termali storicamente conosciute ed utilizzate dal Ministero della Difesa, ubicate nell’angolo sud-est del complesso. L’edificio, con accesso da Piazza Carlo Alberto, è articolato in un corpo principale  di quattro piani fuori terra più un corpo secondario a due piani e alcuni bassi fabbricati. La superficie coperta è di 8691 m², corte interna di 175 m² e corte aperta verso il piazzale di 774 m² circa. L’immobile ben si presta ad essere adibito a struttura alberghiera – termale.

 


CARATTERISTICHE E CONTENUTI MINIMI DEL CONTRIBUTO RICHIESTO

L’idea progettuale dovrà essere sviluppata, tenendo in considerazione i seguenti macro-settori di intervento pre-individuati dall’Amministrazione:

  1. riqualificazione edilizia, architettonica ed energetica degli edifici;
  2. recupero e riqualificazione degli spazi aperti circostanti;
  3. valorizzazione della vocazione termale e ricettiva del compendio;
  4. potenziamento e differenziazione della proposta turistica della città e del territorio;
  5. coerenza della proposta d’intervento con la sostenibilità economica per un periodo di gestione e conseguente ammortamento non inferiore a 10 anni e non superiore a 30;
  6. miglioramento dell’attrattività e della fruizione della struttura da parte della cittadinanza e dell’utenza turistica proveniente da altre strutture ricettive;
  7. miglioramento dell’accessibilità della struttura da parte dei disabili;
  8. miglioramento del decoro e della visibilità della struttura verso l’esterno.

Inoltre saranno positivamente prese in considerazione dall’Amministrazione ulteriori proposte d’intervento, giudicate particolarmente interessanti dal punto di vista del miglioramento della attrattività della struttura e dell’immagine della città.


SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO.

I soggetti interessati a presentare la documentazione potranno effettuare un sopralluogo del plesso in date e orari da concordare con gli uffici ai seguenti recapiti: Ufficio Economato  0144770320  -0144770265, Piano primo (ex-Kaimano), Via Maggiorino Ferraris, 5 – Acqui Terme.

posta elettronica : economato@comuneacqui.com


DOCUMENTI DA ALLEGARE

I soggetti partecipanti alla consultazione possono fornire consulenze, relazioni, dati e altri documenti tecnici idonei a prestare il migliore apporto conoscitivo e informativo all’Amministrazione, relativamente all’individuazione del fabbisogno o delle soluzioni tecniche e/o

 

organizzative idonee a soddisfare le esigenze funzionali indicate al paragrafo “Finalità e contesto dell’avviso”.

Ad ogni buon conto, si ritiene necessaria, al fine di una piena comprensione del contributo che si vorrà fornire, la produzione di una documentazione composta da:

  • Il modulo di partecipazione predisposto dall’Amministrazione, debitamente compilato e sottoscritto (allegato n. 1);
  • una relazione illustrativa (massimo 4 cartelle A4) contenente almeno le seguenti informazioni: durata prevista della gestione, descrizione delle opere da realizzare e quantificazione di massima dell’investimento.

SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE I CONTRIBUTI RICHIESTI

Possono prendere parte alla consultazione preliminare, ai sensi dell’art. 66, c. 2, del D.Lgs. n. 50/2016 tutti i soggetti in grado di fornire le informazioni richieste, a titolo esemplificativo e non esaustivo: operatori economici privati, imprese, soggetti sportivi declinati dalle leggi di settore eventualmente interessati.


TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DEI CONTRIBUTI

 

Gli interessati dovranno presentare le proprie proposte al Comune, entro il 11/8/2020 mediante una delle seguenti modalità:

  • consegna all’Ufficio Protocollo del Comune di Acqui Terme (Piazza Levi, 12 – 15011 – Acqui Terme – AL) nei seguenti orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00;
  • mediante invio a mezzo di posta elettronica certificata all’indirizzoterme@cert.ruparpiemonte.it con oggetto “”Consultazione preliminare di mercato relativa al compendio immobiliare denominato “Stabilimento balneo termale”

COMUNICAZIONI, INFORMAZIONI E CHIARIMENTI RELATIVI AL PRESENTE AVVISO

I partecipanti potranno richiedere eventuali informazioni e chiarimenti all’Amministrazione esclusivamente mediante posta elettronica al seguente indirizzo economato@comuneacqui.com. Risultanze e riscontri, saranno pubblicati (in forma FAQ), in favore di tutti i potenziali interessati sul sito dell’Amministrazione. Il Comune si riserva di organizzare incontri al fine di agevolare e chiarire i connotati dell’operazione.


PRECISAZIONI FINALI

Le proposte che perverranno saranno esaminate dall’Amministrazione che provvederà a verificare in primis su base tecnica il corretto e completo deposito dei documenti del paragrafo “Documenti  da allegare”.

Sarà facoltà piena dell’Amministrazione individuare il contributo cui rivolgere, a suo insindacabile giudizio, il suo eventuale interesse.

Avviso Terme Militari – Acqui Terme


Documentazione relativa:
ATTO NOTAIO SPIGHI DATTILOSCRITTO ATTO NOTAIO SPIGHI DEL 1868 PARTE 1-2 ATTO NOTAIO SPIGHI DEL 1868 PARTE 2-2 REGIO DECRETO 775-1939 TRASFERIMENTO TITOLARITà CONCESSIONI 1967 VERBALE DELIMITAZIONE CONCESSIONI PERPETUE 1935 CONCESSIONE UTILIZZO ACQUE 1935 DECRETO MINISTERIALE UTILIZZO PERPETUO DELLE ACQUE 1935 PIANO CONCESSIONE PERPETUA ACQUE TERMALI 1935 DECRETO AGENZIA DEL DEMANIO - VERBALE DI CONSEGNA PLANIMETRIE TERME MILITARI
Scaduto
2020/08/10
avvisi pubblici altro
Avviso pubblico per la ricerca di sponsor per la realizzazione dell’iniziativa “E-state ad Acqui” dal 30/08/2020 al 30/09/2020

ART. 1 OGGETTO DELLA SPONSORIZZAZIONE, DESCRIZIONE DELLA FORNITURA E DURATA DELLA SPONSORIZZAZIONE

Il Comune di Acqui Terme, in qualità di soggetto responsabile della procedura di sponsorizzazione assume il ruolo di sponsee.

L’Amministrazione si riserva di individuare i candidati con i quali stipulare il contratto di sponsorizzazione.

Le candidature possono riguardare sponsorizzazioni sotto forma di erogazione economica ovvero sponsorizzazioni di natura tecnica (erogazione diretta di servizi o fornitura di beni) ed è possibile presentare candidature che prevedano entrambe le forme (in parte finanziaria ed in parte tecnica).

L’Amministrazione potrà acconsentire la presenza di più sponsor assicurando la contemporanea presenza di loghi e/o marchi degli sponsor sul relativo materiale promozionale.

I candidati potranno proporsi secondo le seguenti tipologie di sponsorizzazione:

1. Bronze Sponsor: 500 €

A fronte del corrispettivo economico sono previste le seguenti prestazioni a carico del Comune di Acqui Terme:

• logo su tutto il materiale cartaceo ufficiale della manifestazione

  • sezione dedicata sul sito internet www.turismo.comuneacqui.it con link al proprio sito;
  • n. 2 post sulla pagina Fb del Comune di Acqui Terme “visitacqui”
  • n. 1 post sul profilo Instagram del Comune di Acqui Terme “visitacqui”

La presenza sui social potrà essere sostituita da presenza nella manifestazione secondo modalità da concordare con l’Amministrazione.

2. Silver Sponsor: 1000 €

A fronte del corrispettivo economico sono previste le seguenti prestazioni a carico del Comune di Acqui Terme: • logo su tutto il materiale cartaceo ufficiale della manifestazione

  • sezione dedicata sul sito internet www.turismo.comune.acqui.it con link al proprio sito
  • n. 5 post sulla pagina Fb del Comune di Acqui Terme “visitacqui”
  • n. 3 post sul profilo Instagram Comune di Acqui Terme “visitacqui”
  • inserimento del logo su un “portale” all’ingresso della location.

La presenza sui social potrà essere sostituita da presenza nella manifestazione secondo modalità da concordare con l’Amministrazione.

3. Gold Sponsor: 1500 €

Il Gold Sponsor (o main sponsor) è lo sponsor principale dell’evento “E – state ad Acqui” A fronte del corrispettivo economico sono previste le seguenti prestazioni a carico del Comune di Acqui Terme:

  • logo di dimensioni superiori rispetto agli sponsor bronze e silver su tutto il materiale cartaceo ufficiale della manifestazione
  • sezione dedicata sul sito internet www.turismo.comuneacqui.it con link al proprio sito
  • n. 10 post sulla pagina Fb del Comune di Acqui Terme “visitacqui”
  • n. 5 post sul profilo Instagram del Comune di Acqui Terme “visitacqui”
  • inserimento logo sugli eventuali spazi pubblicitari che verranno acquistati sui giornali;
  • inserimento del logo sul “portale” di ingresso della location
  • verrà offerto gratuitamente al gold sponsor uno stand nella location che potrà essere brandizzato

I rapporti tra il Comune di Acqui Terme, quale sponsee, e gli sponsor, saranno disciplinati da separati contratti stipulati in base alla normativa vigente e finalizzati, per lo sponsee, ad ottenere risparmi di spesa, grazie all’acquisizione di qualificate risorse esterne (sponsor).

Rimangono a carico dello sponsor le spese relative al pagamento di imposte, tasse, canoni o corrispettivi comunque denominati, previsti da leggi o regolamenti, derivanti dall’esecuzione del contratto e dalla realizzazione delle attività sponsorizzate.

I soggetti che verranno individuati come sponsor potranno godere dei vantaggi fiscali derivanti dagli investimenti in contratti di sponsorizzazione previsti dalla normativa vigente.

ART. 2 SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE DELLE PROPOSTE DI SPONSORIZZAZIONE

Sono ammessi a presentare proposta di sponsorizzazione i soggetti privati (persone fisiche e persone giuridiche), i soggetti pubblici ed ogni organismo costituito a termine di legge purché in possesso dei requisiti di legge per contrattare ordinariamente con la Pubblica Amministrazione e che non incorrano nelle cause di esclusione di cui all’articolo 80 del. D.Lgs. 18-4-2016 n. 50, Codice dei contratti pubblici.

Nel caso di Associazioni temporanee di impresa, gli aderenti dovranno indicare il soggetto capofila che sarà l’interlocutore dell’Amministrazione per l’adempimento di tutti gli obblighi contrattuali.

Le proposte di sponsorizzazione devono essere redatte sull’apposito modulo allegato e devono contenere i seguenti elementi:

1. dati del proponente;

2. indirizzi a cui far pervenire tutte le comunicazioni attinenti all’avviso ( anche casella di posta elettronica o pec dove far pervenire tutte le comunicazioni attinenti il presente avviso);

3. indicazione del referente operativo per la proposta presentata; 4. indicazione della modalità di sponsorizzazione:

  • se finanziaria: indicare in euro l’entità economica del contributo che si intende erogare;
  • se tecnica: specificare le modalità, con le quali attraverso la proposta della fornitura di beni/servizi, si realizza l’obiettivo dell’evento, oggetto dell’avviso, indicando altresì il valore economico complessivo dei beni/servizi resi;
  • se mista: indicare l’entità del contributo che si intende erogare e le modalità, con le quali attraverso la proposta della fornitura di beni/servizi, si realizza l’obiettivo dell’evento, oggetto dell’avviso, indicando altresì il valore economico complessivo dei beni/servizi resi;

Alla domanda dovrà essere allegata la fotocopia di un documento di identità del legale rappresentante o di chi ha sottoscritto la stessa, se persona diversa.

La domanda deve essere accompagnata dalle seguenti autocertificazioni/dichiarazione sostitutiva attestanti:

  • l’inesistenza delle condizioni di incapacità a contrattare con la Pubblica Amministrazione di cui all’art. 80 del D.Lgs. 50/2016;
  • l’impegno ad assumere tutte le condizioni contenute nel presente avviso pubblico;
  • di essere in regola con tutti gli obblighi contributivi e fiscali previsti dalla normativa vigente;

In caso di sponsorizzazione tecnica lo sponsor dovrà dichiarare di essere in possesso dei requisiti di qualificazione previsti per la specifica prestazione e di realizzare il servizio/fornitura con maestranze qualificate secondo la vigente legislazione, fornendo altresì le certificazioni di avvenuta realizzazione a regola d’arte.

L’Amministrazione comunale si riserva la facoltà di richiedere, sulla base delle proprie esigenze, eventuali modifiche sui contenuti dell’offerta, senza alcun vincolo per lo Sponsor.

ART. 3 ESCLUSIONE

L’amministrazione comunale si riserva altresì la facoltà di rifiutare proposte di sponsorizzazioni quando:

a) ritenga che possa derivare un conflitto di interesse tra l’attività pubblica e quella privata;

b) ravvisi nel messaggio pubblicitario un possibile pregiudizio o danno alla sua immagine o alle proprie iniziative;

c) la reputi inaccettabile per motivi di inopportunità generale.

Sono in ogni caso escluse le sponsorizzazioni riguardanti:

a) propaganda di natura politica, sindacale, filosofica o religiosa;

b) pubblicità diretta o collegata alla produzione o distribuzione di tabacco, prodotti alcolici, materiale pornografico o a sfondo sessuale;

c) messaggi offensivi, incluse le espressioni di fanatismo, razzismo, odio o minaccia.

ART. 4 MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA PROPOSTA

La proposta deve contenere:

1) la scheda di offerta (allegato A al presente avviso di sponsorizzazione) comprendente:

a) la descrizione della sponsorizzazione,

b) l’impegno ad assumere tutte le responsabilità e gli adempimenti inerenti e conseguenti all’attività di sponsorizzazione e la dichiarazione di accettazione delle condizioni previste nel bando di sponsorizzazione;

c) la dichiarazione sostitutiva di notorietà. L’offerta dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12 del 10/08/2020 tramite posta elettronica certificata all’indirizzo acqui.terme@cert.ruparpiemonte.it e/o consegnata direttamente presso lo Sportello Protocollo e dovrà essere firmata dal legale rappresentante.

L’oggetto della PEC e/o della nota di trasmissione dovrà recare la dicitura “OFFERTA DI SPONSORIZZAZIONE “E – state ad Acqui””

ART. 5 PROCEDURA DI ASSEGNAZIONE

La proposta di sponsorizzazione è equivalente, a tutti gli effetti di legge, a una proposta contrattuale irrevocabile.

Le offerte saranno valutate secondo i seguenti criteri:

1. dalla data di pubblicazione del presente avviso le offerte di sponsorizzazioni pervenute saranno valutate da una Commissione, appositamente costituita da funzionari e/o dirigenti comunali, che rimarrà in carica per tutta la durata dell’avviso, riunendosi periodicamente per la valutazione delle proposte via via pervenute; la stessa potrà richiedere integrazioni o chiarimenti e provvederà a definirne l’ammissione;

2. in ogni caso, le proposte di sponsorizzazione non sono da considerarsi vincolanti per lo sponsee ai fini della formalizzazione del contratto;

3. lo sponsee, inoltre, si riserva di rifiutare qualsiasi sponsorizzazione non ritenuta coerente con le finalità dell’iniziativa;

4. in esito alla valutazione delle offerte l’Amministrazione comunale procederà ad invitare i soggetti individuati come sponsor alla stipula del contratto di sponsorizzazione.

ART. 6 CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE

I rapporti tra lo sponsee Comune e lo Sponsor saranno regolati da apposito contratto, nel quale sono stabiliti, in particolare:

a) oggetto e finalità; b) impegni dello sponsor;

c) impegni dello sponsee ente Comune;

d) il diritto dello sponsor alla utilizzazione dello spazio pubblicitario;

e) determinazione del corrispettivo della sponsorizzazione;

f) eventuale clausola di esclusiva;

g) la durata del contratto di sponsorizzazione;

h) verifiche contrattuali;

i) le clausole di tutela rispetto alle eventuali inadempienze.

Le spese contrattuali sono a carico dello sponsor.

ART. 7 ASPETTI FISCALI

La sponsorizzazione è soggetta alla normativa fiscale vigente.

ART. 8 IMPEGNI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

L’amministrazione comunale: – consentirà allo sponsor di avvalersi della facoltà di pubblicizzare la sua collaborazione con l’Amministrazione con ogni mezzo di comunicazione; – riporterà in termini di assoluta evidenza nella comunicazioni ufficiali relative all’iniziativa il nome dello sponsor nei limiti del contratto di sponsorizzazione stipulato.

ART. 9 CONTROVERSIE

Ogni controversia relativa all’interpretazione, esecuzione o risoluzione del contratto di sponsorizzazione è sottoposta al competente Foro di Alessandria Scadenza: entro le ore 12 del 10/08/2020 Per Informazioni: Assessorato al Turismo – Palazzo Robellini, Piazza Levi 5 – tel. 0144 770298 – 274-240 Indirizzo e-mail turismo@comuneacqui.com

 

Scadenza: entro le ore 12 del 10/08/2020

Per Informazioni: Assessorato al Turismo – Palazzo Robellini, Piazza Levi 5 – tel. 0144 770298 – 274-240

Indirizzo e-mail turismo@comuneacqui.com

Apri i documenti allegati per maggiori informazioni


Documentazione relativa:
AVVISSO PUBBLICO PER LA RICERCA DI SPONSOR DELIBERAZIONE G.C. N. 138 PROGETTO E-STATE AD ACQUI
Scaduto
2020/09/17
avvisi pubblici altro
Premio Piemont ch’a scriv e le sue Tradizioni

Poesia e Narrativa breve (sezioni in piemontese e italiano)
VII Edizione – Scadenza 17/09/2020 (anziché 10/9)

Regolamento

ARTICOLO 1 – FINALITA’ E TEMA. Il Centro Studi Cultura e Società promuove la VII
edizione del concorso letterario Premio Piemont ch’a scriv e le sue Tradizioni, a tema libero
per le opere in lingua piemontese, sulle Tradizioni del Piemonte per le opere in lingua italiana.
Il concorso persegue l’obiettivo di promuovere e valorizzare la lingua piemontese e di far
conoscere la cultura popolare e le tradizioni del Piemonte.


ARTICOLO 2 – SEZIONI DEL PREMIO
Le sezioni del Premio Piemont ch’a scriv e le sue Tradizioni sono le seguenti:
A) Poesia in lingua piemontese a tema libero
B) Narrativa breve in lingua piemontese a tema libero
C) Poesia in lingua italiana a tema (cultura popolare e tradizioni piemontesi)
D) Narrativa breve in lingua italiana a tema (cultura popolare e tradizioni piemontesi)
E’ possibile partecipare a più sezioni, nel rispetto del limite massimo di una sola opera per
ogni sezione. Una stessa opera può partecipare ad una sola sezione. La traduzione di un’opera
che concorre in lingua piemontese non può concorrere in lingua italiana (e viceversa).


Per maggiori informazioni aprire la documentazione allegata


Documentazione relativa:
REGOLAMENTO PREMIO