Acqui & Sapori

REGOLAMENTO

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1 – Organizzazione data e luogo della Mostra: La manifestazione, per le categorie di cui rappresenta il regolamento, avrà luogo ad Acqui Terme nei giorni Sabato 27 novembre e Domenica 28 novembre 2021 con le modalità e l’ubicazione degli spazi espositivi previsti nell’allegato n. 1 (costi di partecipazione) che è parte integrante del presente regolamento. L’orario della Mostra è stabilito dalle ore 10,00 alle ore 20,00 di Sabato e dalle ore 9,00 alle ore 19 di Domenica.

Art. 2 – Casi di forza maggiore: L’organizzazione si riserva a suo insindacabile giudizio e senza obbligo della corresponsione di alcun rimborso o alcun indennizzo, di modificare, per cause di forza maggiore, sia la data che la durata, i luoghi della manifestazione stessa e l’ubicazione degli stand espositivi.

Art. 3 – Espositori: Possono essere ammesse a partecipare le imprese commerciali, artigianali, le persone fisiche o giuridiche titolari di ditte, i produttori agricoli, le associazioni imprenditoriali, altre associazioni, enti economici e territoriali di diritto pubblico e privato, di appartenenza ai settori merceologici inerenti alla manifestazione così come indicato all’art. 4 (Prodotti ammessi). La società organizzatrice assegnerà i posti disponibili, fino ad esaurimento applicando i seguenti criteri: 1) Appartenenza ai settori merceologici inerenti alla manifestazione di Acqui Terme. 2) Regolare presentazione della domanda di ammissione tenendo conto dei tempi di arrivo (farà fede il protocollo generale). 3) A parità di requisiti verrà data la precedenza agli espositori presenti nelle passate edizioni.

Art. 4 – Prodotti ammessi – Settore merceologici: La Mostra Mercato è rivolta a produttori, trasformatori e rivenditori specializzati che promuovono e commercializzano il tartufo e i prodotti da esso derivati, nonché i Prodotti Agricoli Tradizionali (PAT) e i prodotti tipici della gastronomia nazionale ed internazionale. Non è prevista l’esclusiva per nessun prodotto esposto.


PARTECIPAZIONE

Art. 5. – Domanda di ammissione La domanda dal momento della sua presentazione o invio, è irrevocabile o vincolante per il presentatore, il quale per il solo fatto della presentazione medesima, resta obbligato e con esso i suoi delegati, assistenti, dipendenti alla scrupolosa osservanza di tutte le norme di legge e in particolare alle presenti condizioni di partecipazione nonché di quelle complementari successivamente emanate dall’Organizzazione e previste dal presente regolamento. Le domande di ammissione redatte su apposito modulo (allegato n. 1), da compilarsi in tutte le sue parti firmate dal titolare o dal legale rappresentante dell’aspirante espositore dovranno pervenire alla sede dell’Organizzazione entro e non oltre il 17 novembre 2021 . Si potranno prendere in considerazione domande fuori termine se ci saranno ancora spazi disponibili. Con la firma apposta sulla domanda di ammissione l’Espositore si obbliga all’accettazione integrale del presente regolamento.

Art. 6 – Partecipazione L’accettazione della domanda e l’assegnazione dello spazio sono rimesse all’insindacabile giudizio dell’Organizzazione. L’Organizzazione si riserva la facoltà di modificare le modalità di partecipazione e l’ubicazione negli spazi espositivi per cause di ordine tecnico o di servizio. Ogni modifica non darà diritto all’Espositore al alcun risarcimento.

Art. 7 – Rinuncia alla partecipazione Eventuali rinunce dovranno in ogni caso essere comunicate all’Organizzazione almeno 5 giorni prima dell’apertura della manifestazione a mezzo PEC (posta elettronica certificata) per motivi di forza maggiore documentati, in caso contrario

Art. 9 – Assegnazione degli spazi e loro allestimento: Gli spazi assegnati saranno messi a disposizione allo stato nudo, il giorno precedente all’apertura della Manifestazione, la decorazione e l’arredamento dovranno essere eseguiti a cura e spesa dell’espositore assegnatario nel rispetto delle vigenti leggi di sicurezza per i locali di pubblico spettacolo. Gli impianti elettrici dovranno essere realizzati esclusivamente secondo le norme CEE. Le scritte negli stand dovranno essere realizzate con caratteri stampa o trasferibili o componibili. La società Organizzatrice provvederà a sua cura e spese agli allestimenti L’Organizzazione si riserva il diritto di far modificare o togliere, a spesa dell’Espositore, tutto quanto nell’arredo dello spazio espositivo risulti difforme a quanto esposto nel presente regolamento e allo spirito della Manifestazione.

Art. 10 – Allestimento Gli spazi espositivi dovranno essere arredati in modo adeguato, in sintonia con la qualità a cui si ispira la Mostra e con materiali che valorizzino l’esposizione dei prodotti agricoli, vitivinicoli e alimentari, nel rispetto delle vigenti leggi in materia sanitaria.

Art. 11 – Pulizia e decoro Gli espositori dovranno provvedere a loro cura e spese alla manutenzione e pulizia dei propri spazi; dovranno altresì lasciare visibili i prodotti esposti per l’intero orario di apertura della Manifestazione.

Art. 12 – Divieti Fermi restando i divieti contenuti nel presente regolamento generale, agli Espositori è assolutamente vietato: a) Ostruire in alcun modo le aperture verso la strada per il passaggio dei mezzi di soccorso. b) Lasciare incustodito o chiuso lo stand assegnato durante l’orario di apertura della mostra (durante il quale in nessun caso e per nessun motivo l’Organizzazione si riterrà responsabile per le eventuali asportazioni di merce) pena l’esclusione immediata dalla Mostra senza riconoscimento o rimborso alcuno. c) Installare negli spazi assegnati arredamenti ed oggetti tali da privare di luce, arrecare molestia o comunque nuocere ad altro Espositore. d) Apportare modifiche allo spazio assegnato senza l’autorizzazione dell’Organizzazione, Per ogni danno arrecato verrà addebitato all’Espositore il relativo onere per il ripristino o la sostituzione di quanto danneggiato. e) Affiggere manifesti, pubblicità o scritte di qualsiasi tipo al di fuori degli spazi assegnati. f) Disallestire lo stand prima delle ore 19 del 28/11/2021 (orario di chiusura della mostra) al fine di evitare disagi ai visitatori e agli altri espositori.

Art. 13 – Danni causati dagli espositori: L’Espositore risponde di tutti i danni causati a persone e cose, alle costruzioni e attrezzature messe a sua disposizione. Gli spazi espositivi debbono essere restituiti nelle condizioni in cui sono stati posti in consegna. Le spese di ripristino per eventuali modifiche apportate o danni causati sono a carico degli espositori. Disposizioni finali

Art. 14 – Le proiezioni di film, esecuzioni musicali effettuate per mezzo di apparecchi radioriceventi, audiovisivi ecc. sono soggette al pagamento da parte dell’Espositore dell’imposta S.I.A.E. con la quale la ditta espositrice deve prendere preventivi accordi. Durante la manifestazione i funzionari della S.I.A.E stessa potranno effettuare i controlli circa l’avvenuto assolvimento degli obblighi previsti delle vigenti leggi in materia.

Art. 15 – Gli Espositori sono tenuti a conformarsi alle disposizioni del presente regolamento e di tutti i regolamenti locali vigenti e in primo luogo, alle norme relative alla Pubblica Sicurezza, alla normativa Covid19 e alle normative CEE, inoltre devono essere in regola con le attuali norme sul commercio. Qualsiasi infrazione potrà provocare ipso iure la esclusione temporanea o definitiva dell’Espositore. L’Organizzazione potrà disporre secondo opportunità degli spazi rimasti liberi per esclusioni dovute ad infrazioni del presente regolamento.

Art. 16 – Nelle attività di preparazione e/o somministrazione di alimenti effettuate durante le manifestazioni temporanee l’operatore deve compilare la documentazione che si trova sul portale www.impresainungiorno.gov.it (purché munito di firma digitale), almeno dieci giorni prima dell’inizio della manifestazione, Il SUAP provvede a trasmettere i documenti agli Enti competenti per gli aspetti amministrativi e sanitari. Qualora l’attività di preparazione e/o somministrazione di alimenti e bevande temporanea non abbia finalità imprenditoriali (e quindi sia esercitata da parte di soggetti come associazioni di volontariato, pro loco ecc. a fini ricreativi, promozionali, sociali, benefici, ecc.), l’operatore può trasmettere la SCIA unica, senza il tramite del SUAP, inviando direttamente, con pec, la documentazione all’asl territorialmente competente. Sono escluse dall’obbligo di notifica sanitaria: Le attività di degustazione promozionale da parte di imprese già registrate. Le strutture mobili già notificate e autorizzate per la preparazione, vendita e somministrazione di alimenti su suolo pubblico. Le attività già notificate e autorizzate per la produzione e la somministrazione di alimenti non in struttura fissa (banco temporaneo mobile). Le imprese già autorizzate che effettuano vendita e/o somministrazione di alimenti in forma ambulante. L’Organizzazione è sollevata da qualsiasi tipo di responsabilità riguardante permessi e normative in materia sia fiscale che sanitaria che rimangono a carico della ditta espositrice.

Art. 17 – Nel caso in cui la manifestazione per cause non dovute all’Organizzazione o per imprevisti di varia natura non potesse avere luogo, verrà data immediata comunicazione a tutti coloro che abbiano presentato domanda di ammissione. Nel caso in cui la manifestazione dovesse per qualsiasi motivo subire un’anticipata chiusura o una temporanea sospensione, indipendente dalla volontà dell’Organizzazione, nessun indennizzo sarà dovuto all’Espositore.

Art. 18 – L’esercizio dell’attività commerciale nell’ambito della Mostra Mercato è disciplinato dalla L. R. n. 31 del 28/11/2008, dal presente regolamento e dalle norme inserite in altri regolamenti di cui si renda necessario dare applicazione.

Art. 19 – Gli Espositori sono tenuti a rispettare, per ciò che riguarda le merci in vendita, la localizzazione riportata nel presente regolamento. I prodotti utilizzati dovranno essere acquistati presso rivenditori all’ingrosso e dovranno essere rispettate tutte le norme vigenti in materia igienico sanitaria. Il Comando di Polizia Municipale provvederà al controllo del rispetto di tutto quanto sopra riportato, e i contravventori saranno immediatamente esclusi dalla manifestazione senza riconoscimento o rimborso alcuno ad insindacabile giudizio dell’Organizzazione.

Art. 20 – Reclami Eventuali reclami devono essere presentati per iscritto agli Organizzatori che decidono inappellabilmente, nell’interesse generale dell’Espositore.

Art. 21 – Foro competente: Per ogni eventuale vertenza giudiziaria è esclusivamente competente il Foro del Tribunale di Alessandria, parimenti luogo di esecuzione del contratto. Tutela dati personali Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13 del regolamento europeo n. 679/2016, si informa che i dati verranno utilizzati solo ai fini dell’organizzazione della manifestazione. Il titolare del trattamento è il Comune di Acqui Terme, Piazza Levi 12 – 15011 Acqui Terme – C. F. e P. Iva 00430560060 e.mail: turismo@comune.acquiterme.al.it


Scarica la domanda e il regolamento

 

Condividi